2 LA MIA ONTOLOGIA
Insieme sviluppiamo il vostro modello di dati.

UN APPROCCIO SEMANTICO

Per garantire l’interoperabilità e l’archiviazione a lungo termine dei dati della vostra ricerca, sviluppiamo insieme a voi dei modelli di dati particolari chiamati “ontologie”. Come i grafi RDF[1], le ontologie fanno parte del Web semantico: anch’esse sono espresse attraverso il linguaggio formale RDF e si basano sui fondamenti teorici della logica del primo ordine e della teoria degli insiemi. Se disponete già di una banca dati, ci occupiamo di mappare i dati e di trasformali nel formato RDF. In caso contrario è possibile creare e gestire i dati direttamente nel formato RDF.

[1] Il Resource Description Framework (combinato con il RDF Schema) e il Web Ontology Language (OWL) sono dei linguaggi di modellazione promossi dal W3C (World Wide Web Consortium).

SVILUPPO COLLABORATIVO

In un primo momento, i requisiti concettuali per la modellizzazione dei vostri dati vengono elaborati e definiti in maniera rigorosa. La creazione e lo sviluppo delle ontologie sono basate sulla vostra conoscenza del proprio ambito di ricerca. Le ontologie già esistenti e gli standard terminologici – come ad esempio GND[2], Geonames e gli standard ISO[3], tra cui ISO 639 per le lingue – sono parimenti presi in conto durante questo processo.

[2] Gemeinsame Normdatei

[3] International Organization for Standardization

MODELLIZZAZIONE GENERICA E SPECIFICA PER IL PROGETTO

Sviluppiamo le ontologie nella maniera più generica possibile, vale a dire indipendentemente dalle specificità del progetto. In questo modo, possiamo avvalerci del lavoro già fornito nel contesto di altri progetti e raggiungere il più ampio consenso possibile in rapporto alla semantica dei dati.

SVILUPPO APERTO SU GITHUB

Le ontologie sono pubblicate, insieme a dei grafici esplicativi della semantica di base, sul sito GitHub di NIE-INE. Le classi e le proprietà incluse nelle ontologie possono anche essere visualizzate attraverso l’interfaccia di amministrazione di SALSAH 2.0. Questa interfaccia permette tra le altre cose di apportare dei piccoli cambiamenti alle ontologie, ad esempio modificare la denominazione e aggiungere dei commenti alle diverse classi e proprietà. Cambiamenti più importanti e di ordine strutturale vengono invece prima discussi insieme e poi da noi implementati. Potete inoltre definire i diritti di accesso alle risorse, nonché aggiungere delle annotazioni alle immagini presenti sul server Sipi.

SVILUPPO ITERATIVO

La modellizzazione dei dati deve essere concepita come un processo altamente iterativo. In questo modo, i dati RDF espressi grazie alle ontologie vengono progressivamente integrati in un triplestore.

LA MIA ONTOLOGIA!

NIE

INE

RIPENSARE L'EDIZIONE.